Stefano Ingegneri, classe 1978, nasce in un piccolo paese della provincia di Rovigo. Sposato e padre di una bellissima bambina, è da sempre amante della fantasia in tutte le sue forme. Per anni si è dedicato alla musica, suonando e incidendo diversi album di genere rock. Ha prodotto come regista diverse opere video, fra video clips, cortometraggi e un documentario sulla musica del Polesine, intitolato “Rumori di fondo“. Ora è ritornato sulla scrittura, in un’opera tutta nuova. Infatti, dopo una raccolta di racconti intitolata “Il canto delle parole” edita nel 2010, Stefano lavora alla stesura del suo romanzo, Jack 44. Amante del fantastico, non poteva che mettere su carta, un’opera di genere. Intrecciando il fantasy con la sua passione per i distillati d’autore e la birra artigianale, è riuscito a creare un mondo tutto nuovo da scoprire. Attualmente, impegnato nella scrittura di altri romanzi.

Libri in ordine alfabetico